Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione.
1) Dal 2001 al 2009 Marco Guidarini è il direttore artistico e musicale dell’Orchestre Philharmonique de Nice.

Questa orchestra formata da 100 musicisti è senza dubbio una delle formazioni musicali di maggior livello dell’intera regione Provence-Alpes-Côte d’Azur. Oltre ad animare la stagione lirica dell’Opéra de Nice garantisce un’importante stagione sinfonica alla città di Nizza e al tutto il Dipartimento Provence-Alpes-Côte d’Azur. Fondata per volontà della Municipalità nel 1945, questa orchestra è riconosciuta tra le migliori dell’intera Francia: Georges Prêtre, Wolfgang Sawallisch, Marek Janowski, Berislav Klobucar, Emil Tchakarov, Zoltan Pesko, Jerzy Semkow, Michaël Schønwandt, Leopold Hager, Aldo Ceccato, Oleg Caetani, Michel Plasson, Juan Pons, Günter Neuhold sono soltanto alcuni dei grandi direttori d’orchestra che si sono succeduti, negli anni, alla guida di questa formazione. 
Con l’arrivo del Maestro Guidarini, interamente responsabile delle attività artistiche, la programmazione di questa orchestra oltre al grande repertorio lirico, si estende al vasto repertorio del cosiddetto “ventesimo secolo storico”, realizzando, tra l’altro, l’integrale delle sinfonie di Malher. Grazie all’impulso di Marco Guidarini, l’Orchestre Philharmonique de Nice comincia un’intensa attività discografica (di recente pubblicazione il cd Paysages edito da Talent Records,  l’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di John Field e i Concerti per violino e orchestra di Edouard Lalo) e una serie di tournée che la porta ad esibirsi all’estero e all’interno dei più importanti festival lirico – sinfonici, come quella in Giappone a fianco di artisti del calibro del soprano Angela Georghiu e della pianista Ingrid Fujiko Hemming, o in Italia al Festival di Ravello, in Francia al Festival Chorégies d’Orange con Rolando Villazon e Inva Mula, al Festival de Montpellier-Radio France, alla Sala Verdi di Milano con Jennifer Larmore, al Festival Musiques au Cœur d'Antibes, alla Salle Gaveau di Parigi con José Van Dam e all’Opera di Norimberga per un programma sinfonico di musica francese.

2) Dal 2001 al 2009 Direzione musicale dell’Opéra de Nice.

Responsabile musicale dell’Orchestre Philharmonique de Nice, Marco Guidarini ha ricoperto, per otto anni, la carica di Direttore Musicale dell’Opéra de Nice, decidendo in concerto con la Direzione Generale e Amministrativa del Teatro dell’Opéra di Nizza i titoli e le distribuzioni delle stagioni liriche, di cui ha diretto circa una ventina di titoli nel corso degli otto anni.

3) Dal 2002 al 2009 fondatore e direttore artistico dell’Ensemble Apostrophe della Filarmonica di Nizza.

Ad un anno dal suo arrivo alla direzione musicale dell’Orchestre Philharmonique de Nice, il Maestro Guidarini, fonda l’Ensemble Apostrophe, un ensemble a geometria variabile formato dai musicisti dell’Orchestra che si dedica esclusivamente al repertorio contemporaneo, comprendente i classici storici del XX secolo. Convinto dell’importanza di offrire ai giovani compositori contemporanei la possibilità di eseguire la propria musica, Marco Guidarini crea una stagione di musica contemporanea parallela alla grande stagione sinfonica dell’Orchestra Filarmonica. Apostrophe è accolto con grande entusiasmo del pubblico e dalla critica, così da trovare a pochi mesi dalla sua creazione, la propria residenza al Museo Nazionale Marc Chagall di Nizza, dove assicura la sua stagione annuale di cinque concerti. La sua fama dilaga velocemente fino a ottenere la consacrazione nazionale: Apostrophe è invitato all’interno dei festival di musica contemporanea più importanti di Francia come il Festival de Montpellier - Radio France, al Festival Manca di Nizza patrocinato dal CIRM, al Festival Printemps des Arts di Montecarlo e al Festival “Les musiques” organizzato dal GMEM di Marsiglia.
Alcuni estratti dal repertorio di Apostrophe : 
Luciano Berio Folksongs; Maurice Ravel Trois poèmes de Mallarmé; Arnold Schönberg Kammersymphonie ; Philippe Hurel Figures libres ; François Paris Tic-Tac Parc ; Fausto Romitelli Amok Koma ; Igor Stravinsky Histoire du soldat ; Giovanni Verrando Agile (creazione) ; Giacinto Scelsi Anahit ; Hugues Dufourt L’origine du monde, per pianoforte e archi ; Thierry Blondeau Gezeiten per dieci strumenti ; Richard Dubugnon Mikroncerto per fisarmonica solista, e orchestra da camera, opus 26 ; Dominique Lemaître Pour traverser le temps je t’ai donné des ailes per 15 strumenti ; Pascal Dusapin Coda ; Moritz Eggert Pong ; Maresz Entrelacs ; Jean-Luc Hervé En découverte ; Elliott Carter Saeta – Improvisation – Canaries (Pièces pour timbales) ; Ivo Malec Saturnalia ; Suzanne Giraud Envoûtements VII ;Luigi Dallapiccola Sex Carmina Alcaei ; Michael Gandolfi As above ; Gérard Grisey Période ; György Ligeti Bagatelles ; Régis Campo Pop Art et Note-book, ; Raphaël Cendo Action directe per clarinetto basso....

4) Dal 2005 al 2009 Direttore artistico del Festival de Musique Sacrée di Nizza.

La città di Nizza affida a Marco Guidarini la direzione artistica del festival di musica sacra nel 2005. La sua programmazione si caratterizza per uno spirito di apertura verso le diverse forme di espressione del sacro. Alle grandi opere musicali del repertorio classico, si aggiunge una selezione di musica sacra nel senso più ampio del termine,  proveniente da confessioni diverse e cronologicamente più vicine alla nostra epoca. Tra i progetti artistici più ambiziosi figura l’esecuzione del Te Deum di Krisztof Penderecki sotto la direzione del compositore in occasione dell’ultima edizione.

5) Dal 2001 al 2009 Direttore artistico e musicale della stagione cameristica dell’Orchestre Philharmonique de Nice.

Parallelamente alla stagione lirico – sinfonica e alla creazione della stagione di musica contemporanea dell’Ensemble Apostrophe, Marco Guidarini assume la direzione delle stagioni cameristiche della Filarmonica di Nizza, creando cicli di concerti di musica da camera in due dei principali musei della città. Si tratta del ciclo dei concerti Musique au Musée, presso l’Auditorium del Museo Nazionale Marc Chagall di Nizza e il rinnovato Musée de la Photo. 
La cifra artistica che distingue queste stagioni di concerti va ricercata nell’impronta moderna, contemporanea e raffinata  che caratterizza la scelta dei programmi in armonia con le moderne pitture dell’artista russo e la contemporanea architettura del Museo.
Il secondo ciclo di concerti, “Une heure avec...”. era improntato su repertori aperti al grande pubblico e della durata di un’ora.

6) Creazione della rivista trimestrale Le quartier des musiciens.

Marco Guidarini è stato fondatore e caporedattore della rivista trimestrale dell’Orchestra Filarmonica di Nizza. La rivista conteneva differenti rubriche riguardanti la vita artistica dell’orchestra, alcune interviste degli artisti e dei direttori d’orchestra invitati, approfondimenti e focus sui concerti, reportage e critiche.

7) Dal 2003 al 2009 Fondatore del ciclo di concerti, a scopo benefico, all’interno dell’Ospedale Saint Roch di Nizza.

Profondamente convinto della vocazione di solidarietà che ogni istituzione musicale e culturale deve avere, Marco Guidarini istituisce dal 2003, a scopo benefico, un concerto annuale all’interno del chiostro dell’Ospedale Saint Roch di Nizza.

8) Dal 2008 al 2010 fondatore, direttore artistico e musicale del Festival Rencontres Musicales de Puteaux (Hautes-de-Seine, Parigi).

Il Festival Rencontres Musicales de Puteaux, è un festival pluridisciplinare della durata di 10 giorni che abbraccia differenti forme d’arte tra cui concerti sinfonici, concerti di musica da camera, seminari, conferenze, masterclass di canto, mostre di arti visive in permanenza.  Il concorso si propone di scoprire nuovi talenti del repertorio belcantistico.

9) Dal 2010 fondatore e direttore artistico del Concorso Internazionale di Belcanto “Vincenzo Bellini”, a Puteaux, gemellato con Catania.